• Aprile 19, 2021

Quali sono i nuovi strumenti e le nuove metodologie per generare lead

Quali sono i nuovi strumenti e le nuove metodologie per generare lead

Quali sono i nuovi strumenti e le nuove metodologie per generare lead 1000 458 DataLit

Articolo di Maurizio Crisanti

Generare Lead costituisce un’attività preziosa per le aziende. I lead sono contatti di utenti che hanno già mostrato interesse per i prodotti o servizi, dunque di potenziali clienti. I lead sono indispensabili per campagne di marketing costruite sul cliente e i suoi bisogni.

Le campagne di Lead Generation sono sempre state realizzate attraverso strumenti quali Landing Page, Call To Action, annunci PPC e la compilazione di form. A queste metodologie negli ultimi anni si stanno affiancando nuove tecnologie, che permettono di acquisire lead attraverso strumenti di Marketing Automation basati su algoritmi di Intelligenza Artificiale.

L’AI al servizio della Lead Generation

Siamo già circondati da strumenti guidati dall’Intelligenza artificiale e auto apprendimento. Dai chatbot agli assistenti personali come Siri e Alexa, la tecnologia AI è sempre più diffusa e presente nelle nostre giornate. Molti di questi strumenti si stanno dimostrando veramente utili per generare lead. 

Ecco gli strumenti più performanti per raccogliere contatti:

1. Generare lead con i chatbot

L’assistenza clienti è spesso affidata ai chatbot guidati dall’ AI, che permettono di rispondere automaticamente alle domande più frequenti,  24 ore su 24, riducendo drasticamente i tempi di risposta e il costo complessivo del coinvolgimento di ciascun lead. Tutti noi abbiamo atteso anche decine di minuti la risposta del customer service di un operatore telefonico. In quei minuti abbiamo riflettuto sulla inadeguatezza del servizio e sulla pessima customer experience offerta dal fornitore, che rischia così di perdere la considerazione del cliente. 

Un chatbot permette di abilitare l’assistenza clienti 7 giorni su 7, riducendo drasticamente il tempo necessario per entrare in contatto. I chatbot sono programmati per conversare con più clienti contemporaneamente e sono programmati per gestire fino all’80% delle richieste degli utenti, interpretando e rispondendo alle loro domande mentre raccolgono dati preziosi e raccolgono i lead. 

Nell’ambito del marketing, l’analisi delle conversazioni dei chatbot possono aiutare a personalizzare i contenuti sul sito e aumentare il coinvolgimento dei clienti, portando a un tasso di conversione più elevato. Alcuni assistenti virtuali utilizzano anche modelli predittivi per valutare il tipo di offerte o contenuti che potrebbero interessare un utente: di conseguenza, i chatbot possono anticipare le esigenze del potenziale cliente e offrirgli ciò che cerca ancora prima che lo richieda, dirigendolo in modo efficiente lungo il funnel di vendita.

2. Proporre esperienze personalizzate grazie al Machine Learning (ML) 

La tecnologia di autoapprendimento consente ai tool AI di migliorare l’esperienza utente imparando dallo storico dei processi e azioni già effettuate. Il Machine Learning permette di automatizzare processi come la generazione di lead e personalizzare gli annunci, attraverso la targetizzazione dei contatti, classificandoli e aggregandoli in gruppi di Target Personas, creati sulla base dei dati raccolti su ogni utente. 

3. Coinvolgere i lead grazie alla AI 

La tecnologia basata sull’AI aiuta a classificare, gestire e coinvolgere i lead. Le piattaforme  più evolute sono anche in grado di generare lead in base alle preferenze e ai dati già acquisiti. Ad esempio, l’intelligenza artificiale può vagliare rapidamente grandi volumi di dati degli utenti, come quelli transazionali, raccolti da varie fonti per identificare i clienti ideali. La segmentazione accurata dei lead è essenziale per il successo di qualsiasi campagna di marketing. Questa attività automatizzata si riferisce alla divisione del pubblico in gruppi, in base ai singoli comportamenti, interazioni, dati demografici e sociali, per indirizzare proposte commerciali personalizzate a gruppi con esigenze o interessi simili. 

4. Campagne email automatizzate e Lead Nurturing

I sistemi basati sull’intelligenza artificiale possono essere utilizzati per alimentare le relazioni con i lead, impostando campagne di email marketing automatizzate, guidate dai dati e dal comportamento dei clienti. Tale tecnologia fa uso della cronologia degli ordini, dei dati sull’interesse dell’utente e dei comportamenti di navigazione e permette di creare e inviare e-mail automatiche al verificarsi di eventi di attivazione predeterminati, come la registrazione di un utente per un abbonamento, l’abbandono del carrello o l’annullamento dell’iscrizione alla newsletter.

La gestione dei Lead 

I lead così generati vanno classificati, per estrarne il valore. Esistono piattaforme in grado di gestire i contatti dei clienti e di coloro che hanno mostrato interesse per l’azienda senza effettuare conversioni. DataLit è uno strumento potente, che estrae dati in modo granulare e genera segmenti di pubblico ai quali proporre offerte personalizzate, esattamente come fanno i grandi siti di e-commerce noti in tutto il mondo, garantendo risultati di valore. 

DataLit è in grado di elaborare report basati sull’analisi predittiva, per programmare campagne di digital marketing efficaci e supportare il processo di generazione di lead. Attraverso l’hyper targeting è possibile raggiungere tipologie di clienti non convenzionali con campagne di marketing mirate, massimizzando i profitti. DataLit, infine, lavora sui First Party Data, i dati interni all’azienda, senza affidarsi troppo ai cookie per raccogliere dati di terza parte, destinati a scomparire a causa delle norme sull’E-privacy che i motori di ricerca stanno adottando.

Datrix Data Breakfast

Le newsletter di approfondimento
del gruppo Datrix

Trend, novità e casi studio sull'applicazione di dati e Intelligenza Artificiale a Marketing & Sales, Investing e Publishing.

Iscriviti subito